Odierna

perché contemporanea e perché si affaccia sulla Piazza G. B. Odierna, importante astronomo ragusano del XVII secolo, aderente all’Hoggidismo

perché contemporanea e perché si affaccia sulla Piazza G. B. Odierna, importante astronomo ragusano del XVII secolo, aderente all’Hoggidismo

Finestra

ritaglio finestra

perché sul prospetto del nostro piccolo locale si apre una finestrella, metafora di immaginazione chiara, aperta fino all’orizzonte più lontano

Ferreri

ritaglio ferreri

perché da OFF si gode la vista dell’auditorium pubblico San Vincenzo Ferreri, un tempo luogo di culto, di antica e affascinante fattura

Ci piace pensare che la nostra proiezione enogastronomica, presentata proprio dalla finestra, possa far vivere la piazza come gioioso momento conviviale, ricco di idee, di pensieri, di incontri, di sapori.
Le nostre proposte, servite alla finestra o nel dehors della piazza, nascono da una meticolosa scelta delle materie prime, tutte siciliane con predilezione per quelle del iblee, e da un attento studio delle ricette tradizionali del territorio, rivisitate dai nostri chef in lettura hoggidista.
Puntiamo sull’altissima qualità dei nostri prodotti, per offrire un vero percorso dei sensi e conquistare il fine palato dei nostri avventori.
La buona tavola è, per noi, un cammino da intraprendere con curiosità e attenzione, quindi non ci resta che augurarvi Buon viaggio.

Menù

ANTIPASTI/STARTERS

L’UOVO
uovo a 63 °c, crema di pane, spinacio croccante e perle di balsamico al tartufo.
Cream of bread, crispy spinach, egg at 63 °C and balsamic vinegar with truffle

PANINO E SARDINA
Pane al sesamo, cotoletta di sarda, ricotta al limone e pesto alla beccafico.
Bread bun, sardinian broth, lemon ricotta and beccafico pesto

L’ARANCINA
Tortino di riso, ragù di razza modicana e suino nostrano, fonduta di tuma persa e tuorlo d’uovo grattuggiato.
Ragù of Modica and local pork, fondue of Tuma persa cheese, grated egg yolk

CANNOLO MAROCCO
Cialda al marsala, caponata di tonno, crema di patate allo zafferano, acqua di prezzemolo e mentuccia.
Marsala waffle, tuna caponata, saffron potato cream, parsley water and mintand basil oil

peper copia

COPPO/a paper cone shaped used as container in the kitchen for fried

COPPO DI MARE
sardina, polpettina di baccalà, gamberone, tentacolo polpo, panella alla bottarga, foglia di salvia, chips di cipolla.
SEAFOOD COPPO
Anchovy, prawn, squid, dried sea cod, onion chips and sage (all fried)

COPPO DI TERRA
mini arancino broccolo e salsiccia, tocchetto ragusano DOP, mini parmigiana, finocchio, broccolo , panelle, cazzilli, chips di cipolla.
RUSTIC COPPO
mini arancino (rice ball), panelle (pancakes of chickpea our), cazzilli
(potato croquettes), crispy leeks and ragusano D.O.P cheese pralines (all fried)

fichi copia

TAGLIERE DI SALUMI E FORMAGGI SICILIANI /
A SELECTION OF SICILIAN COLD CUTS AND CHEESE

Lardo di maialino nero dei Nebrodi, mortadella di vacca cinisara al pistacchio, würstel madonita, porchetta al forno, salame di puro suino al pistacchio; nero dell’Etna, ricotta doppio forno messinese, “garibaldino “, caciotta di capra con uvetta, ubriaco al marsala. Accompagnati da miele degli Iblea e confettura di cipolle, di fico d’india e di arance.

Pig lard, cow mortadella, würstel, baked pork-roast, salami with pistachos. Cow’s milk cheese from Etna, baked ricotta cheese, sheep’s cheese Garibaldino, goat cheese with raicin, pecorino cheese in Marsal.

fish-1944245_960_720-600x361 copia

ZUPPE/SOUPS

ZUPPA DI FAGIOLI COSARUCIARI DI SCICLI CON CHIPS DI COTENNA DI MAIALE CROCCANTE.
Cosaruciaro beans soup with crispy pork rind

ZUPPA DI CECI BIANCHI “SULTANO”
Chickpea soup

zucca

PRIMI/FIRST COURSE

PASTRATEDDA AL CAVOLO VECCHIO DI ROSOLINI
pasta fresca all’uovo risottata, crema di cavolo vecchio di rosolini, colatura di provola affumicata, broccolo verde e pangrattato.
Fresh pasta with eggs as risotto, cream of old cabbage, colatura of smoked provola, green broccoli and breadcrumbs

CAVATELLI CON CREMA DI FAGIOLI COSARUCIARI E COZZE
agliolini (pasta) with cream of pecorino cheese and lamb ragout

TAGLIOLINI ALL’UOVO CON CREMA DI PECORINO ENNESE ALLO ZAFFERANO E RAGÙ DI AGNELLO.
Ragù of Modica and local pork, fondue of Tuma persa cheese, grated egg yolk

GNOCCHI DI PATATE AL GAMBERO ROSSO DI MAZARA E FUNGHI CARDONCELLI.
Potatoes gnocchi with red shrimp of Mazara and cardoncelli mushrooms

6

SECONDI/SECOND COURSE

FILETTO DI SGOMBRO IN GAZPACHO CON CUBOTTO DI PANE ARSO.
Fillet of mackerel in gazpacho with bread crust

GUANCIA DI VITELLO IN SALSA VERDE
Veal cheek in green sauce

CAPOCOLLO DI MAIALE SU FONDO BRUNO, CON SPINACINO CROCCANTE E PURÈ DI PATATE.
Pork capocollo, on demi-glass, with crispy spinach and mashed potatoes

BACCALÀ CON CREMA DI CIPOLLA BIONDA, COZZE AFFUMICATE, PORRI IN AGRO, POMODORI SEMI-DRY E PANE AL NERO DI SEPPIE.
Cod with cream of onion, smoked mussels, sweet n sour leek, semi-dry tomato and bread with ink squid

sardina

PANINI/SANDWICH

PANELLE E CAZZILLI
(pepe nero e limone)
PANCAKES OF CHICKPEA FLOUR AND POTATO CROQUETTES
(black peper and lemon)

POMODORO, MOZZARELLA E BASILICO
TOMATOES, MOZZARELLA CHEESE AND BASIL

PROSCIUTTO CRUDO NERO DI BUSAMBRA E MOZZARELLA

BACKED HAM AND MOZZARELLA CHEESE

SGOMBRO SOTT’OLIO DEL MEDITERRANEO
(olio D.O.P. dei monti Iblei e scorza di limone)
MACKEREL FILLET IN MEDITERRANEAN OLIVE OIL
(oil and lemon peel)

pesce2

DOLCE/DESSERT

CANNOLO DI RICOTTA
CANNOLO WITH SWEET RICCOTTA CHEESE FILLING

BISCOTTI DELLE FESTE
FESTIVITY BISCUITS

SORPRESA DP

cakes 001
  • cuoco

     

    L'Anagrafe conferma che io sia nato il 2 Ottobre del 1988, in realtà mi sento più un surfista del tempo: viaggio dai cinquanta ai diciotto anni, con qualche puntatina all'infanzia, età meravigliosa in cui i sogni si fanno anche a occhi aperti.
    A proposito di infanzia, elaboro piatti già da allora! Certo, all'epoca lo sapeva solo la mia nonna, che mi lasciava creare a fianco a sé, mentre lei ci deliziava con le pietanze della tradizione. Ricordo che inventai un uovo con pomodoro e molto formaggio. Per un bambino di otto anni, sono soddisfazioni indimenticabili.
    Infatti, nella rosa dei miei chef d'ispirazione, mia nonna è al primo posto, con il suo mitico sugo di maiale.
    Ai sapori, che amo decisi, ho sempre unito il senso della vista. Sarà che provengo da una famiglia di ottici di lunga tradizione, ma per me è importante che buono e bello coincidano: il piatto va prima assaggiato con gli occhi.
    Così, un giorno, ho preso con me il bagaglio di gusto e formazione visiva, a cui si associava già la dedizione al lavoro e l'amore per la precisione, l'ho traslato nella mia passione culinaria e ho deciso che la cucina sarebbe stata la mia professione.
    Da allora non mi sono più fermato, convinto che si possa fare sempre meglio. Anzi, l'idea migliore è quella che deve ancora venirmi.
    Il mio spirito auto-critico, preciso e meticoloso mi spinge sempre alla ricerca della perfezione; che non esiste, ma tendere a essa - guardando all'oltre - è il mio modo di non sentirmi arrivato e statico ma sempre in sfida con me stesso.
    Sarà per questo che avrei voluto essere l'ideatore della Campagnola, la famosa scaccia ragusana: un prodotto in cui l'attenzione, la pazienza e la lentezza sono fondamentali. E poi è buonissima! Come lo sono anche la parmigiana di melanzane, la zuppa di cozze... Sono un buongustaio, tant'è che cucino solo quello che mi piace davvero e tutto ciò che mi ispira spiccata curiosità.
    Pur avendo altri interessi e affetti, è proprio in cucina che sento serenità e armonia. Dopo averci messo piede e averla organizzata per l'efficienza e il confort necessari, la cucina ha per me tutto il sapore di vera Casa.
    Ah, da buon siciliano, amo il succo d'arancia; e sono d'accordo quando dicono di me che io sia perfezionista, esigente e fin troppo scrupoloso, soprattutto in cucina.